Il classico Bauhaus per eccellenza

20/02/2020

Il max bill Automatic Bauhaus incarna i principi della scuola di idee di Dessau - 
anche ad anniversario passato.



Dalla sua fondazione nel 1919, la Bauhaus è sinonimo di modernità nell’architettura e nella progettazione. I principi qui sviluppati hanno plasmato, per chiarezza e precisione, la concezione di ciò che si può definire un design riuscito. Con la sua architettura lineare ed essenziale, l’edificio della Bauhaus di Dessau è allo stesso tempo simbolo e fonte creativa di quella scuola di idee.

L’anno scorso la Bauhaus ha festeggiato il suo 100° anniversario: un’occasione per onorare i numerosi produttori di orologi con modelli speciali a edizione limitata. E così anche Junghans, che tramite Max Bill è legata a doppio filo con la scuola di idee. Già nel 1961, l’artista della Bauhaus Max Bill iniziò a progettare orologi da polso per Junghans. Il risultato di questa lunga collaborazione sono orologi considerati ancor oggi icone di design.

Con il max bill Automatic Bauhaus, Junghans presenta ora un orologio che sottolinea questo legame unico; anche ora che l’anno del centenario è passato. Anche il design del nuovo modello prende le mosse dalle bozze originali dell’artista. La massima protezione per l’inconfondibile quadrante dalle linee chiare e per le fini lancette è garantita dal vetro zaffiro curvato.

Ma questo orologio a tre lancette minimalista, al contempo, si rifà all’affascinante architettura dell’edificio della Bauhaus. La combinazione di quadrante bianco e cinturino in pelle nera è un rimando al forte contrasto tra le pareti chiare e la facciata di vetro scuro. E le lancette e il disco della data aggiungono un tocco del colore come quello della famosa porta di ingresso.

La peculiare concezione del retro della cassa conserva il suo pregio anche dopo il centenario: una miniatura mostra la scuola con la celeberrima scritta Bauhaus, la porta d’ingresso rossa e l’imponente facciata vetrata. Grazie al fondello in vetro, lo sguardo può spingersi fino al movimento automatico dell’orologio.

Il max bill Automatic Bauhaus: affascinante quanto la Bauhaus stessa. Oggi come ieri.