Glossary

 

A

La funzione denominata Advanced Moving Function (AMF) comanda le lancette dei secondi e dei minuti e la visualizzazione della data grazie alla tecnologia più moderna.

Il movimento delle lancette e/o della data viene attivato già frazioni di secondi prima del salto dell’orario. In questo modo viene indicato l’orario reale – senza nessuno sfasamento temporale.

Molti termini nella tecnica dell’orologeria derivano dalla lingua francese. Con il termine applique (dal francese applique, dal latino applicare) in generale si indicano dei dettagli lavorati in modo particolare e che servono alla decorazione. Vengono “applicati” o montati sul quadrante. Le marcature per le ore, ma anche per i logo in particolare sono eseguite sotto forma di appliques.

Autoscan è una tecnologia brevettata di Junghans che permette ai nostri meccanismi radio multifrequenza di determinare automaticamente l’attuale emettitore di segnali di tempo nella sequenza DCF77,5, JJY40, JJY60 e WWVB mediante un sistema integrato di ricezione e di sincronizzare eventualmente l’orario. 

B

Il sistema di oscillazione oscillante di un orologio meccanico che prescrive la durata di oscillazione propria e la velocità dell’andamento del meccanismo. Il bilanciere è un gruppo di componenti molto preciso, costituito dell’onda di bilanciere, dalla rotella di oscillazione, la spirale e il plateau.

La funzione corona e/o tasti è bloccata al fine di evitare uno spostamento indesiderato della rispettiva funzione.

C

Il Suo orologio Junghans MEGA è dotato di un calendario eterno. Questo significa che in presenza di una sincronizzazione di successo dell’orario questo orologio non deve mai essere corretto. Senza la ricezione radio nella modalità al quarzo il calendario eterno continua fino all’anno 2400.

Designazione meno recente per un movimento meccanico, oggi è la designazione generale per tutti i tipi di meccanismi di orologi. L’unità della dimensione di un calibro è la linea. La linea parigina è una misura per la lunghezza, impiegata nel ‘600 e ‘700 in tutta Europa. Una linea parigina corrisponde a 1⁄12 pollice e/o 1⁄144 di piede francese o a 2,255 mm. Ad esempio un meccanismo di una dimensione di 11,5 linee ha un diametro di 25,9 mm.

Meccanismo meccanico che ricava la sua energia da una molla, è caricato manualmente mediante la corona.

I materiali di ceramica ossidata sono anorganici e non-metallici. Sono formati a temperatura ambiente da una massa grezza e ottengono poi le loro tipiche caratteristiche del materiale attraverso un processo di sinterizzazione a temperature elevate. Attraverso il processo di sinterizzazione nelle ceramiche di ossido d’alluminio da noi impiegate si formano microstrutture regolari. La ceramica possiede una durezza elevata e di conseguenza è molto resistente ai graffi e non irrita la pelle.

Incastonature d’oro sul movimento generalmente fissate o avvitate nelle quali è sistemato un gioiello.

I nostri cinturini di cuoio di coccodrillo sono prodotti soprattutto da pelli di coccodrillo del Nilo e di alligatori della Louisiana provenienti da allevamenti ufficialmente autorizzati ai sensi della legge per la protezione degli animali vigente nella Repubblica Federale Tedesca, del regolamento di protezione delle specie federali (Bundesartenschutzverordnung) e secondo la certificazione CITES prevista dalla legge CE dal 1984. L’osservanza delle direttive è documentata dalla nostra “bandierina della protezione delle specie” (bandiera CITES).

Cinturino prodotto in poliuretano (gomma sintetica) mediante una procedura di fusione. I vantaggi del cinturino in PU sono le caratteristiche antiallergiche, l’ottima resistenza all’acqua e alle sostanze chimiche e le buone caratteristiche di supporto. 

Il decoro Côtes de Genève è una levigatura regolare, a forma di strisce sui componenti di un meccanismo e serve ad impreziosirlo. Alla fine del 19esimo secolo a Ginevra per la prima volta sono state emesse delle indicazioni precise relative a questa variante ornamentale.

Dispositivo di controllo per la misurazione della precisione di marcia degli orologi meccanici. Il cronocomparatore permette la regolazione più precisa possibile del meccanismo. 

Oggi il “cronografo” è definito come un orologio dotato di una funzione di cronometraggio. Comunque questa designazione non è del tutto corretta a livello contenutistico perché un “cronografo” letteralmente significa “scrittore del tempo“ (dal greco graphein = scrivere). Siccome la funzione aggiuntiva dell’orologio non serve alla scrittura del tempo, ma alla sua indicazione, gli specialisti parlano anche di “cronoscopio” (dal greco skopein = osservare) che sarebbe il termine corretto. Nel caso di un cronoscopio con ruota colonna le funzioni quali avvio, arresto e reset non sono gestite mediante un azionamento di distribuzione di Stephenson, ma attraverso un sistema tecnicamente più complesso di ruota a colonna. 

Il termine cronometro, composto dalle parole greche antiche “chronos” (= tempo) e “metron” (= misura), fa riferimento a degli orologi meccanici di particolare precisione, usati in passato per determinare il tempo durante la navigazione su navi e aerei. Un orologio può essere solo chiamato cronometro, se è stato controllato da un ufficio ufficiale addetto al controllo di marcia. Dopo una verifica positiva dell’orologio per 15 giorni e 15 notti in cinque diverse posizioni e a tre temperature diverse l’ufficio indipendente di controllo emette il certificato di cronometro. 

D

Il dispositivo di bloccaggio è composto di ruota, leva e molla di bloccaggio. Quest’unità permette la ricarica della molla principale e allo stesso tempo la riduzione della tensione incontrollata. 

Questo dispositivo fa parte dell’unità di regolazione. Ruotando (spostando) il dispositivo s’imposta la precisione di marcia del meccanismo. 

Gli strati DLC possono ottimizzare in modo notevole la prestazione e il ciclo di vita dei prodotti. L’applicazione di strati di carbonio viene eseguita con la procedura della separazione delle fasi di gas chimiche (CVD) o fisiche (PVD), nella maggior parte dei casi sotto vuoto spinto. Gli strati vengono applicati sotto forma di strati fini con uno spessore di alcuni micro-millimetri per ogni strato. Il sistema DLC, come nessun altro sistema a strati, possiede le caratteristiche con una micro-durezza elevata di fino a 2000 vickers. Gli strati di carbonio simili ai diamanti combinano in modo ideale i profili delle caratteristiche del diamante e delle applicazioni in superficie basate sul materiale teflon. Vanno messe in rilievo la protezione elevata contro l’usura e la buon resistenza alla corrosione.

La doratura mediante la galvanotecnica, anche chiamato placcatura elettrica, è applicata mediante separazione elettrochimica del materiale di supporto in oro da 18 carati sull’involucro e/o cinturino di metallo. Lo spessore dello strato è misurato in micron. 1 micron corrisponde a un millesimo di millimetro.

F

Indicazione di tempi intermedi; il cronometro nel frattempo continua a funzionare in secondo piano. 

G

Il termine risale al fisico inglese Michael Faraday (1791 –1867). La gabbia di Faraday è un contenitore chiuso su tutti i lati in materiale elettricamente conduttore (ad es. cassa in acciaio di un orologio) in grado di isolare a livello elettrico. Nel caso di onde elettromagnetiche (onde radio) l’effetto di isolamento si basa sulle correnti di Foucault che si formano all’interno di una gabbia conduttrice, opponendosi al campo elettromagnetico esterno. Dei provvedimenti tecnici particolari permettono all’antenna dell’orologio radio di Junghans all’interno della cassa di ricevere le onde radio. 

I

Gli orologi di Junghans sono verificati ai sensi di DI 8310 per controllare la loro impermeabilità. Questa verifica della pressione vale solo per orologi nuovi di fabbrica. Influenze esterne, quali il danneggiamento della corona, del dispositivo di spingimento o del vetro, possono influenzare l’impermeabilità. Per questo la preghiamo di far controllare regolarmente il Suo orologio.

E’ la rappresentazione dello “sviluppo della luna” tra due nuove, mediante un disco mosso dietro una sezione. Il mese sinodico corrisponde alla media di questo periodo (lunazione) con 29 giorni, 12 ore, 44 minuti e 2,9 secondi.

La tecnologia ITC (Intelligent Time Correction) adegua la posizione della lancetta dei secondi 1440 volte al giorno, adattandola alle informazioni temporali ricevute di recente. Inoltre, la posizione delle lancette delle ore e dei minuti e la posizione della data viene adattata una volta al mese. Se necessario, viene apportata una correzione, ad esempio dopo un urto o dopo le interferenze causate da un campo magnetico.

T

Il treno di ruote, le cui parti singole sono inserite nel ponte, serve alla trasmissione dell’energia della molla principale attraverso diversi livelli di trasmissione. Inoltre, l’ingranaggio serve all’azionamento del meccanismo che muove le lancette dell’orologio.

S

Una visualizzazione precisa dei secondi la garantisce la tecnologia SHM (Smart Hand Motion) che permette la visualizzazione dei secondi in passi da mezzo secondo.

E’ un pigmento luminoso non radioattivo. L’effetto luminoso si basa sul principio della fosforescenza. La Super Luminova richiede una ricarica mediante la luce esterna (ottimale è la luce del giorno). Per ottenere caratteristiche fosforescenti massime dovrebbe essere eseguita un’attivazione completa. Questo processo di ricarica e scarica si può ripetere a piacimento visto che non è soggetto ad usura/invecchiamento. 

M

Movimento azionato da un oscillatore elettrico tramite una batteria o da cellule solari. La deviazione di marcia ammonta a 0,66 secondi al giorno. 

Movimento meccanico che trae la propria energia da una molla. Viene ricaricato automaticamente attraverso il movimento del braccio mediante un rotore integrato.

Movimento al quarzo che riceve le informazioni inviate sull’orario dell’emittente ufficiale tedesca DCF 77 attraverso il sistema di ricezione integrato nel meccanismo. L’orario indicato è controllato ogni 12 ore e viene eventualmente sincronizzato.

E’ un movimento radio controllato che può ricevere i segnali radio per l’orario dell’emittente DCF77.5 per l’Europa, JJY40 e JJY60 per il Giappone e WWVB per gli Stati Uniti/il Canada. 

La tecnologia solare radio multifrequenza combina un’assoluta precisione del tempo con la tecnologia solare ecologica permettendo di essere indipendenti da fonti di energia limitati. 

E’ un filo di metallo piano fino, a forma di spirale che permette al bilanciere di oscillare e insieme formano il sistema di oscillazione. La spirale, nella sua estremità interna, è fissata a un anello e all’estremità esterna a un perno. 

O

L’orologio radio di Junghans è assolutamente preciso perché è collegato con uno tra gli orologi più precisi del mondo. Si tratta della base temporale di Cesio dell’istituto federale fisico tecnico Physikalisch-Technische Bundesanstalt a Braunschweig. È talmente preciso che appena in 1 milione di anni ci si può aspettare una deviazione di marcia di 1 secondo. La sincronizzazione del tempo a comando radio dell’orologio radio di Junghans non serve solo ad un’indicazione precisa dell’orario. Anche il passaggio dall’orario invernale a quello estivo e viceversa avviene automaticamente in assenza d’interferenze. 

Meccanismo al quarzo integrato con tecnica solare. I componenti essenziali sono la cellula solare, la regolazione della carica e dello scaricamento e una memoria. La cellula solare di vetro e la memoria si basano sulle tecnologie di lavorazione più innovative. I nostri orologi solari hanno una riserva di ricarica senza apporto di luce di fino a 6 mesi. 

P

La designazione chimica per il plexiglass duro è metacrilato polimetilico (PMMA). Questo tipo di plexiglass è stato sviluppato nel 1928 per poi essere commercializzato da Otto Röhm nel 1933. Oggi viene impiegato in modo variegato quale materiale sostitutivo leggero e privo di schegge per vetro. Si usa ad esempio per vetri di orologi, occhiali, riflettori, ecc. I vetri in plexiglass duro, impiegati nello stabilimento di Junghans per la produzione degli orologi possiedono uno strato trasparente di protezione. Questo strato trasparente produce un plusvalore a livello funzionale ed estetico: resistenza ai graffi, resistenza superiore ai raggi ultravioletti e alle sostanze chimiche e una brillantezza profonda superiore del plexiglass.

La protezione anti-urto è un dispositivo di protezione di un orologio meccanico che evita l’interruzione o la deformazione del perno del bilanciere in caso di sollecitazioni in seguito di urti o colpi. La molla di protezione anti-urto in quest’unità serve ad attutire i colpi ai componenti. 

R

Raffinamento ottico e decorazione del meccanismo, mediante levigature ornamentali speciali, superfici lucidate, viti azzurrate.

La regolazione della precisione è nella maggior parte dei casi eseguita mediante una molla di regolazione dotata di vite di posizionamento, una dotazione aggiuntiva sul ponte del bilanciere per l’impostazione precisa della posizione del dispositivo di regolazione. Essa determina la lunghezza attiva della spirale e l’accuratezza dell’orologio. 

Le ruote di carica trasmettono l’energia al meccanismo durante la ricarica dell’orologio mediante la corona. 

S

Raffinamento ottico dei componenti del meccanismo tramite un bordo lucido, solitamente applicato a mano.

Nella spirale di Breguet, nominata secondo il nome del suo inventore Abraham Louis Breguet l’ultimo avvolgimento viene piegato verso l’alto per raggiungere un secondo livello in una curva finale speciale. Questo fatto permette un’oscillazione concentrica (il cosiddetto “respiro”) della spirale. 

Una procedura di stratificazione per casse e cinturini. Uno strato sottile di metallo puro è depositato mediante vaporizzazione. Inoltre sull’involucro si crea una tensione negativa e il flusso degli ioni causa un ulteriore aumento della durezza in superficie. Gli involucri stratificati in PVD sono particolarmente resistenti ai graffi e tollerati dalla pelle.

T

Mediante la scala del tachimetro si legge la velocità media percorsa lungo un percorso di misurazione definito.

Struttura particolare di un Liquid Crystal Display (LCD). Il Film Super Twisted Nematic LCD (FSTN) dispone di uno strato di cristallo e di un film di polarizzazione, posizionati tra i due vetri e di polarizzatori che servono ad eliminare decolorazioni. In questo modo si raggiunge un rapporto di contrasto peculiare. Grazie al principio di funzionamento, i display FSTN sono leggibili in modo perfetto anche da angolature diverse.

Mediante la scala del telemetro si può stimare la distanza espressa in km tra una fonte luminosa e la percezione sonora, quali ad es. la distanza di un temporale, contando i secondi tra l’apparizione del lampo e la percezione sonora del tuono. 

Un dispositivo di controllo sviluppato in modo speciale dall’impresa Junghans per gli orologi radio. Mediante questo dispositivo si verifica se la caratteristica di ricezione massima garantita dei nostri orologi radio corrisponde alla rispettiva indicazione. Tutti i nostri orologi radio vengono sottoposti a questa verifica.

Circa lo 0,6 % della crosta terrestre è costituito dall’elemento chimico titanio (Ti). A causa del suo peso specifico ridotto e allo stesso tempo grazie alla sua solidità elevata e la sua assenza di irritazione della pelle il titanio viene impiegato come materiale per casse e cinturini. 

V

Il vetro zaffiro con una durezza del valore 9 secondo la scala di Mohs è il vetro più duro ed è costituito da zaffiro di produzione sintetica (ossido di alluminio fuso). È estremamente resistente ai graffi e possiede un’elevatissima distribuzione della luce. Il vetro di zaffiro è meno sensibile all’urto rispetto al vetro minerale. 

Le viti di regolazione servono alla regolazione precisa del meccanismo. Girando le viti verso l’interno e verso l’esterno l’inerzia del bilanciere viene modificato. Questo fatto influenza la precisione di marcia del meccanismo.